LEE VS NISI – FILTRO NEUTRAL DENSITY - FORTUNATO GATTO

Quando mi sono trasferito nel Regno Unito, una delle cose che mi aveva colpito maggiormente in ambito fotografico (ed anche culturale), era il modo con il quale venivano etichettati in maniera completamente diversa oggetti, come per esempio il sistema filtri, a cui noi proferiamo un nome esclusivamente tecnico, ma che per i British (a ben donde) é invece il “Creative System”. Come dargli torto in effetti. Infatti, i filtri possono essere inseriti e posizionati combinandoli, al contrario, ruotandoli (vedi sistema a rotazione indipendente), etc…ma soprattutto vi sono tipologie di filtri che possono stravolgere completamente l’aspetto della fotografia che stiamo scattando. In particolare gli ND (acronimo di Neutral Density). I quali togliendo luce su tutta la scena ripresa, possono generare interessanti risultati in presenza di paesaggi e/o soggetti  ricchi di dinamismo (un cielo nuvoloso, il mare, le piante mosse dal vento, et similia). In parole povere, un oggetto assolutamente da avere per un fotografo di paesaggio, anche se come molti altri filtri creativi, il suo utilizzo va ponderato.
Ancora una volta, come successo con i filtri graduati, mentre anni orsono Lee offriva l’innovativo Big Stopper, un filtro a lastra capace di togliere 10 stop di luce, oggi, vi sono diverse alternative da cui potere  scegliere il migliore ND. Quello che vignetta meno, con la costruzione migliore, ma soprattutto con una dominante contenuta. Proviamo dunque a confrontare il celebre Big Stopper della Lee, con uno degli ultimi nati in questo ambito, il Nisi Nano IR ND1000(3.0). Quanta differenza potrá esserci tra i due?

CONTINUA A LEGGERE

Ra.Ma. Srl distributore italiano accessori foto e video professionali.

 Via I strada 35 35129 Padova Italy
 +39 0497968725
Mon - Fri: 08:45 -17:30